Mi disegni, per favore, un’AI?

Avete sempre sognato di disporre di uno stuolo di insegnanti schierati attorno ai vostri figli che facciano loro lezioni private di matematica o di cinese mandarino? Vi potrebbe venire in aiuto l’Intelligenza Artificiale (AI)! Fanno parte dell’adaptive learning l’apprendimento personalizzato attraverso l’adattamento alle qualità personali degli studenti, il rilevamento predittivo o il calcolo della velocità con cui si dimentica quanto imparato. Con la crisi sanitaria, che ha reso indispensabile il mantenimento della didattica in tutto il mondo, l’uso massiccio degli strumenti digitali ha catapultato centinaia di milioni di studenti nel mondo nell’e-education. In Cina, l’AI ha permesso la migrazione di oltre 250 milioni di persone su piattaforme online come TENCENT K12 che si rivolge a scuole di ogni ordine e grado. DingTalk, l’applicazione di ALIBABA, è stata utilizzata da 50 milioni di studenti e da 600.000 insegnanti nel giorno in cui sono riprese le lezioni post? lockdown.

L’e-education, un mercato in piena effervescenza

L’intero ecosistema educativo si sta spostando verso un altro mondo, verso nuovi utilizzi. L’istruzione del futuro è un mercato strategico, stimato in 10.000 miliardi di dollari entro il 2030 a livello globale. E da qui al 2035, l’AI potrebbe aumentare i suoi benefici dell’84%1.

Realtà aumentata, assistenti didattici virtuali, tutorial online, le innovazioni sono concatenate e stanno riprogettando l’aula di domani. Conquista terreno la digitalizzazione dell’istruzione e il mercato globale di quella online dovrebbe crescere a un tasso annuo del 9,2% fino al 20352.  Questa è la forza dell’AI, una tecnologia che ci sta portando dall’economia di massa all’economia del sé. L’iper-personalizzazione dell’AI è uno dei suoi principali punti di forza visto che le nuove generazioni richiedono esperienze su misura sia nell’ecommerce che nei videogiochi o nell’istruzione.

In campo aziendale, le soluzioni chiavi in mano consentono agli industriali di ridurre radicalmente i tempi di formazione dei dipendenti grazie a materiale formativo immersivo, adattato alle reali condizioni di produzione in settori come l’aeronautica, l’automotive o la sanità. È il caso, ad esempio, di HoloLens, una cuffia per la realtà aumentata sviluppata da MICROSOFT che consente agli studenti di assimilare più rapidamente le situazioni più complesse. L’offerta di realtà aumentata sta maturando nel campo della formazione professionale e offre un numero quasi infinito di utilizzi.

L’AI è una risorsa preziosa per la rivoluzione dell’apprendimento che è appena iniziata, e alla quale La Financière de l’Echiquier intende contribuire investendo, ad esempio, in AMAZON, che permette di memorizzare i dati in campo educativo sul cloud grazie ad Amazon Web Services Educate, o in ALIBABA con la sua offerta K12, ma anche in NVIDIA, che ha sviluppato moduli formativi gratuiti per la programmazione in AI e i cui processori grafici consentono di fare esperienze virtuali o di realtà aumentata3.

 

1 Accenture: How AI boosts industry profits and innovation, 2017

2 Research and Markets, Global Online Education Market, 2020

3 I titoli citati sono indicativi. La loro presenza nei portafogli LFDE non è garantita.